Agevolazioni fiscali per abbattimento barriere architettoniche

Cavalli Snc opera nel settore di installazione e manutenzione di ascensori da oltre cinquant’anni.  Abbiamo sostenuto l’utilità di questo servizio, quando ancora erano in pochi ad avere fiducia in esso e nel tempo abbiamo imparato sul campo e ci siamo attrezzati per rispondere alle esigenze dei nostri numerosi clienti sul territorio di Parma, Fidenza e dintorni.

Negli anni la normativa ha imposto con rigore sempre maggiore l’adeguamento degli edifici pubblici e privati alle nuove specifiche di abbattimento delle barriere architettoniche. Una sensibilità crescente nei confronti di problematiche e disagi vissuti da disabili e anziani ha finalmente trovato un riscontro nel diritto in campo edilizio e urbanistico con la richiesta di installazione, a partire dagli uffici pubblici, di ascensori e montacarichi per persone.

Per incentivare questi interventi lo Stato ha concesso sgravi e agevolazioni fiscali per chi sceglie di ammodernare il proprio ascensore o predisporre misure per favorire l’accesso di portatori di handicap.

A sostegno di questa direzione intrapresa nell’opera di superamento dei problemi di accessibilità ci siamo specializzati nell’installazione di piattaforme elevatrici e servoscale con pedane o poltroncine per disabili, nonché nell’ammodernamento di impianti preesistenti a questi nuovi bisogni.

Vuoi maggiori informazioni sugli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche nelle zone di Parma e Fidenza? Contattaci per un preventivo!

Abbattimento-barriere-architettoniche-Parma-Fidenza
Ascensori-disabili-barriere-Parma
Montacarichi-per-persone-Fidenza
garantire-accessibilita-all-interno-degli-ambienti

Incentivi fiscali per manutenzione straordinaria e abbattimento delle barriere architettoniche

Le detrazioni fiscali previste per chi scegliere di ristrutturare i propri impianti di elevazione sono valide anche in caso di ammodernamento in conformità alle direttive europee di sicurezza, e non solo per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Un esempio è il rifacimento totale di un ascensore, con la sostituzione del meccanismo di funzionamento semiautomatico con uno automatico.

Privati e condomini possono richiedere sgravi fiscali per interventi di:

  • Manutenzione straordinaria: nel caso in cui si l’installazione di ascensori e scale di sicurezza comporti rifacimenti strutturali dell’edificio.
  • Ristrutturazione edilizia: quando l’installazione di impianti di elevazione rientra in opere di notevole rifacimento del fabbricato, ad esempio per l’abbattimento delle barriere architettoniche.
  • Con il termine barriera architettonica ci si riferisce a tutti gli elementi strutturali che impediscono, limitano o rendono difficile lo spostamento delle persone con limitata capacità motoria o l’utilizzo di servizi a loro dedicati.

    La Legge 13/89 stabilisce i termini, le condizioni e le modalità in cui si deve garantire l’accessibilità all’interno dei diversi ambienti e, di conseguenza, disciplina anche l’abbattimento delle barriere architettoniche. In termini di agevolazioni fiscali è possibile usufruire di detrazioni IRPEF del 50% per quanto riguarda l’installazione di ascensori, piattaforme elevatrici e servoscala con finalità di abbattimento di limiti strutturali e architettonici.

    La detrazione è da intendersi in riferimento a un importo massimo di € 96.000,00 da detrarsi in 10 quote annuali di uguale importo, a partire dall’anno in cui si è sostenuto l’intervento e negli anni successivi. Inoltre, è possibile fruire anche della detrazione del 19% per le spese sanitarie.

Agevolazioni-fiscali-abbattimento-barriere-architettoniche-Fidenza
Agevolazioni-ascensori-disabili-Parma
ristrutturazione-di-un-impianto

A quanto ammontano le detrazioni fiscali?

L’articolo 121 del Decreto Rilancio 2020 introduce la possibilità di trasformare le detrazioni IRPEF in credito d’imposta cedibile a soggetti terzi, per quella che è una serie d’interventi specifici.

In merito agli ascensori, lo sconto in fattura previsto è del 50% per il Bonus Ristrutturazione con IVA al 10%. Per quanto riguarda l’installazione o la ristrutturazione di un impianto all’interno di un condominio o di una singola unità immobiliare, si devono classificare questi interventi come di Manutenzione Straordinaria con IVA agevolata al 10%. Ne consegue che l’installazione di un ascensore, di una piattaforma elevatrice o di un servoscala la si deve pagare per metà con bonifico e l’altro 50% viene ceduto o alla propria banca o all’azienda che ha fornito il servizio.

Infine, per la stessa tipologia d’intervento di cui sopra, si può usufruire del Superbonus 110%, ma solo nel caso in cui si parli di lavori trainanti richiesti da persone con disabilità secondo quanto previsto dalla Legge 104 o da persone con più di 65 anni.

Hai bisogno di adeguare la tua casa o il condominio che amministri alle nuove norme di abbattimento delle barriere architettoniche? La nostra azienda è attiva a Parma, Collecchio e zone circostanti. Contattaci per un preventivo!

Normativa-ascensori-disabili-Parma
Superamento-barriere-anziani-disabili-Fidenza
Legge-incentivi-adeguamento-accesso-condominio